L’anno della Luna Rossa


Un anno tra qualche giorno. Un anno di lotte fra emozioni e deliri. Un anno senza scampo, la testa andava giù, a fondo nelle acque della disperazione, per poi venire fuori velocemente, con i polmoni che accoglievano avidi un ossigeno contraffatto. E poi, la Luna insanguinata.

E’ stato una sera. Io avevo oscurato la Luna con il mio smarrimento. E lei, per vendicarsi, s’è macchiata di sangue per vincere il mio buio con la sua veste scarlatta. E poi ancora. E di nuovo. Sempre più pregna di sangue e cattiveria. Ma ad un certo punto, s’è chinata su di me, ha avuto pietà ed è tornata bianca.

Io ero contento, ma perduto ormai. Da allora, infatti, ho vissuto con la paura di rivedere quel manto scarlatto poggiato sulle sue spalle. E allo scadere dell’anno, lei l’ha fatto nuovo. La Luna è tornata ad essere rosso sangue. Niente più pietà per me. Niente di niente. Solo dolore per me. Niente di più.

Tony Musicco

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Grumpy Doctor

Sadaf Alvi's Blog

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

meltaplot

adesso il cinema lo fai tu

ArticolaMente

Storie di una neo pubblicista mai stata pagata.

F.I.A.E. - FORUM INDIPENDENTE AUTORI EMERGENTI

Un Posto Tranquillo Dove Si Apprende Attraverso Il Confronto

Fumettologicamente

Frammenti di un discorso sul Fumetto. Un blog di Matteo Stefanelli

AllegraMalinconica

In Wonderland

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: