Entro


Se avessi solo un secondo, giocherei. Perché è un gioco e niente più.

Se solo un secondo ci fosse, ordine pioverebbe. Perché c’è tanta sete di equilibrio.

Le corna o l’acqua? Chi ha deciso che si dovesse decidere? Chi ha deciso che si dovesse scegliere?

Interrogarsi è reato, la balena è in agguato. Se chiedi, non credi.

Se avessi un secondo, entrerei. Non sono mai stato dentro, non credo nessuno sia entrato mai.

Morto e andato. Se il tuo numero è andato, passato, another ticket please.  E la via del sole è ancora lì, che vede anziani ventenni passare, unti di carbone.

Che peccato! Se avessi un solo secondo, urlerei. Ma voce più non ho nei polmoni. E’ la trappola, che scatta per me e per quelli come me che chiedono, giocano, urlano. Ma che non entrano.

L’intensità del vuoto di questa pienezza senza giochi, senza ordine, senza culla. Un cellofan di paranoia plastica e sogni  riscaldati alla sera. Pagliozza e sermoni.

Qualcuno ci salvi.

Tony Musicco

Annunci
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Grumpy Doctor

Sadaf Alvi's Blog

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

meltaplot

adesso il cinema lo fai tu

ArticolaMente

Storie di una neo pubblicista mai stata pagata.

F.I.A.E. - FORUM INDIPENDENTE AUTORI EMERGENTI

Un Posto Tranquillo Dove Si Apprende Attraverso Il Confronto

Fumettologicamente

Frammenti di un discorso sul Fumetto. Un blog di Matteo Stefanelli

AllegraMalinconica

In Wonderland

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: